Biblioteche Informazioni Servizi Cataloghi Biblioteca digitale Iniziative Links
Sei in: Homepage
>
Eventi / Notizie
>
Tracce del secolo breve: presentazione del catalogo della mostra
Calendario Eventi
<< < novembre 2019 > >>
dom lun mar mer gio ven sab
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
La Macia di Giusi Quarenghi
Visualizza la scheda dell'evento
La Macia dei libri 2019-2020
Ecco la Macia di Giusi Quarenghi
SeBiCo in breve
Catalogo SeBiCo
Ricerche rapide
Tracce del secolo breve: presentazione del catalogo della mostra
VENERDI' 20 FEBBRAIO, 21.00
Pinzano al Tagliamento, Sala Riunioni della Società Operaia

Presentazione del catalogo con immagini della mostra
TRACCE DEL SECOLO BREVE

di Piero del Giudice



Piero del Giudice, curatore del catalogo e della mostra “L’Europa in guerra. Tracce del secolo breve” presenta la ricerca sulla Grande Guerra realizzata nella straordinaria mostra d’arte aperta a Trieste al ‘Magazzino delle Idee’, corso Cavour, ingresso lato mare e nel monumentale libro-catalogo che la mostra accompagna. Nelle oltre 1000 pagine del catalogo, viene recuperata - dagli Archivi pubblici e dalle più private carte familiari - la traccia della ribellione antimilitarista cresciuta nelle trincee , poi soffocata dalla repressione e dalla monumentalizzazione del Ventennio. Nelle pagine del catalogo un’ampia antologia di scritture ‘contro’  e, a fianco della letteratura colta, i diari di trincea, le lettere censurate prestate dall’Archivio centrale di Stato, le foto votive dei giovani che partono per il fronte, gli ex voto e gli oggetti votivi della religiosità e pietà popolare. In mostra accanto a Grosz, Dix, Kathe Kollwitz, Léger, opere di Sironi, Balla, Sartorio, Carrà, Viani, Depero, Levis, Oppo e - per ampia rappresentazione - gli artisti che si oppongono apertamente alla guerra: Giuseppe Scalarini e Alberto Helios Gagliardo.
A fianco delle opere degli interventisti - ma già disorientati dalla morte seriale - , il diario e gli acquarelli di Valentino Semi, le cartoline di Antioco Mura, i disegni di Massimiliano Guala che fissa, tappa per tappa, ogni angolo dei paesi friulani nella ritirata della 3° Armata. Presenti, infine, i pittori friulani, dall’udinese Livio Bondi, al goriziano Italico Brass, e, per l’occasione, ricomposto, per frammenti, l’Esodo, il grande quadro con il quale Johannes Pellis ricorda il dramma delle popolazioni friulane e venete travolte dalla rotta di Caporetto. La presentazione del catalogo e la proiezione delle immagini della mostra sono occasione di approfondimento su una guerra che segna la storia della comunità di Pinzano al Tagliamento.

Nuove testimonianze utili ad arricchire la storia della comunità di Pinzano possono essere rese note nella serata o inviando comunicazione alla Biblioteca Comunale di  Pinzano al Tagliamento ‘E. Peressutti’ (tel. 0432 950046 – email: pinzano@sebico.it



Dove e quando
Pinzano al Tagliamento, Piazza
Venerdì 20 febbraio
21.00